Difarense intrà łe version de "Discusion Utensa:Paolodecorsa"

Nisun ojeto de cànbio
Par piasere, sta fermo n'atimo so e ciàcoe che go da sistemare i casini che te ghe fato! ;) [[Utente:Semolo75|Sémoło]] <sup>([[Discussion utente:Semolo75|scrìvame]])</sup> 17:51, 1 feb 2008 (UTC)
:Ciao Paolodecorsa, ben rivà. Sta atento có te scrivi in te e discussion de no scanceare quee che ghe xe xà. Go dovesto laorare fa un danà par recuperare queo che te ghevi scanceà in te e ciàcoe, ma se te fussi sta fermo n'atimo sarìa sta mejo. :-P Lexi e paxene de [[Aiuto:Ajuto|aiuto]] par inparare come che se scrive so wikipedia. [[Utente:Semolo75|Sémoło]] <sup>([[Discussion utente:Semolo75|scrìvame]])</sup> 18:01, 1 feb 2008 (UTC)
 
== Proverbi e modi de dire padovani ==
 
Meto qua alcuni proverbi padovani man man che i me vien in mente, naturalmemnte se ghe n'avì altri xontei pure in coa. Serti no i xe tanto eleganti ma i dixe in modo ciaro queo che i voe dire e i va drito al punto, sensa tanti giri de paroe. Naturalmente poldarsi che qualcun, meo ricorda mae e quindi come costuma so Wikipedia corexì pure, scrivendo anca el significato letterae. Naturalmente se i aministradori pensasse che nol fusse el posto giusto par metare i proverbi, bastaria che i me dixese dove metarli che i sposto. Grasie par l'ospitaità e se sbalio coregime.
 
-- Proverbi padovani (Cadoneghe, Campodarsego e dintorni)
 
Questi xe soeo i primi e quindi invito chi che ghe nà altri a xontarli
 
* el moea pal canoin e el dassa ndare par ea canoea (detto di che xe cusì tacagno da vardare ea giosa sensa incorxase che el ga dasa verto el robineto)
* chi vive sperando more ...
* e ciacoe no fa fritoe;
* do ciacoe no paga na debita;
* chi xe in difeto xe in sospeto (dito di chi se mete so ea difensiva co na ''excusatio non petita'' difendendose da na accusa sensa che nissun eo gabia incolpà de gnente;
* ea gaina che canta ga fato l'ovo (dito de chi parla de un maean sensa che sia stà incolpà ancora nessun);
* un porco pasuo no ghe crede a un sbaxio (chi che ga ea pansa piena no ghe crede a chi che xe sensa magnare);
* carta parla e vjan dorme
* para su che tonexa - o anca - para su che el tempo tambara (fa presto che fra poco piove)
* quando e nuvoe va al monte, cori sul ponte, quando che e val al mare, taca i bo e va a arare
* ....
 
--[[Utente:Paolodecorsa|Paolodecorsa]] 16:22, 4 feb 2008 (UTC)
110

contribusion

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikipedia.org/wiki/Speçałe:DiffMobile/123984"